E’ terminata per l’Italia l’avventura mondiale di Las Vegas. Le vittorie nelle ultime due gare rispettivamente con Germania e Olanda ripagano parzialmente le aspettative della formazione azzurra con i nostri atleti Joel Retornaz e Fabio Ribotta insieme ai trentini Amos Mosaner, Daniele Ferrazza e Andrea Pilzer. E’ stato un Campionato in salita per l’Italia con risultati altalenanti, ma grazie a questi ultimi successi aggiunti a quelli con Russia, Cina e Giappone la classifica finale segna l’ottavo posto. Si tratta del miglior risultato della storia del curling nazionale a conclusione di una lunga stagione ricca di soddisfazioni. Certamente riguardando alcuni risultati sarebbe stato possibile raggiungere i play off, ma il risultato è ampiamente positivo.

   Un lungo articolo del sito della Federazione Mondiale evidenzia il momento magico del curling italiano con il titolo ”Come il curling italiano è diventato di moda”. In una lunga intervista il nostro skip Sporting Joel Retornaz, già azzurro nel 2006 a Torino, quale nazione ospitante, insieme a Davide Marostica, il responsabile della comunicazione del Team Italia, ripercorre le principali tappe della stagione evidenziando il video che ritrae la gioia della squadra dopo l’ultimo tiro di Amos Mosaner a Pilzer nella qualificazione olimpica, per poi passare a Cattelan ai vari servizi di Sky.

 “ Per il nostro movimento”, ha detto Marostica, “è importante cercare di qualificarsi per tutti gli eventi di livello”. Joel Retornaz dice che è pronto per questa sfida. “Finché mi divertirò a giocare e mi sentirò abbastanza in forma e abbastanza bravo per competere a questo livello, continuerò con quello”.

Allora avanti, la bella avventura continua.

 

 

Post correlati